Benedictus, contro il Coronavirus

Benedictus, contro il Coronavirus

Benedictus, contro il Coronavirus

Crux Christi salva me

Zelus domus tuae liberet me

Crux vincit +, Crux regnat +, Crux imperat +, per signum crucis libera me, Domine, ab hac Coronavirus

Deus Deus meus: expelle Coronavirus me, et a loco isto, et libera me

In manus tuae Domine, commendo spiritum meum, cor et corpus meum

Ante Caelum, et Terram Deus erat, et Deus potens est liberare me, ab ista Coronavirus


Benedictus Dominus, Deus Israel,*
quia visitavit et fecit redemptionem plebis suae
et erexit cornu salutis nobis*
in domo David pueri sui,
sicut locutus est per os sanctorum,*
qui a saeculo sunt, prophetarum eius,
salutem ex inimicis nostris*
et de manu omnium, qui oderunt nos;
ad faciendam misericordiam cum patribus nostris*
et memorari testamenti sui sancti,
iusiurandum, quod iuravit ad Abraham patrem nostrum, daturum se nobis,*
ut sine timore, de manu inimicorum nostrorum liberati, serviamus illi
in sanctitate et iustitia coram ipso*
omnibus diebus nostris.
Et tu, puer, propheta Altissimi vocaberis:*
praeibis enim ante faciem Domini parare vias eius,
ad dandam scientiam salutis plebi eius*
in remissionem peccatorum eorum,
per viscera misericordiae Dei nostri,*
in quibus visitabit nos Oriens ex alto,
illuminare his, qui in tenebris et in umbra mortis sedent,*
ad dirigendos pedes nostros in viam pacis.

Croce di Cristo, salvami
Lo zelo per la tua casa mi liberi
La Croce vince+, la Croce regna+, la Croce governa+, attraverso la Croce liberami, o Signore, da questo Coronavirus
Dio, Dio mio: caccia il Coronavirus via da me, e da questo luogo, e liberami
Nelle tue mani Signore, affido il mio spirito, il cuore e il mio corpo
Dio era prima del cielo e della terra, e perciò può liberarmi da questo Coronavirus


Benedetto il Signore, Dio di Israele,*
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente*
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso*
er bocca dei suoi santi profeti di un tempo:
salvezza dai nostri nemici*
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così Egli ha concesso misericordia ai nostri padri*
e si è ricordato della sua Santa Alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,*
di concederci, liberati dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia*
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo,*
perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza*
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,*
per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre*
e nell’ombra della morte
e dirigere i nostri passi*
sulla via della pace.

 

 

Preghiera di guarigione del corpo

Preghiera di guarigione del corpo

Preghiera di guarigione del corpo

GESÙ, per amor nostro, hai preso su di Te i
nostri peccati e le nostre infermità e sei morto in
Croce per salvarci e guarirci, per darci la vita.
Gesù, crocifisso, sei sorgente di ogni grazia e
benedizione. Ora alziamo a Te il nostro sguardo
e la nostra preghiera per la guarigione nostra e
di tutti i nostri infermi.


Gesù, abbi pietà di noi.


Gesù, hai sofferto sul capo per la corona di
spine e sulla faccia per gli schiaffi e gli sputi.
Per questi tuoi dolori guariscici dal mal di capo,
emicranie, artrosi cervicale, ulcere e da ogni
malattia della pelle.

Gesù, abbi pietà di noi.


Gesù, hai sofferto agli occhi bagnati di sangue e
li hai chiusi morendo per noi.
Per questi tuoi dolori guariscici dalle malattie agli occhi. Dà la vista ai ciechi.
Gesù, abbi pietà di noi.
Gesù, con la voce morente hai pregato il Padre di perdonare i tuoi uccisori e con
l’udito quasi spento hai accolto la preghiera del buon ladrone. Per questo tuo amore
tra sofferenze, guariscici dalle malattie alle orecchie, al naso, alla gola. Dà la parola ai
muti e l’udito ai sordi.
Gesù, abbi pietà di noi.
Gesù, ti hanno inchiodato mani e piedi alla Croce.
Per questo crudele dolore guariscici da paralisi, artrosi, reumatismi, dalle malattie alle
articolazioni e alle ossa. Fa’ camminare gli zoppi. Risana gli handicappati.


Gesù, abbi pietà di noi.


Gesù, nelle tre ore di agonia hai sofferto la sete, il soffocamento e poi sei spirato
emettendo un alto grido, come pazzo d’amore per noi.
Per questi tuoi estremi dolori guariscici dalle malattie ai bronchi, ai polmoni, ai reni,
alla mente e da ogni tumore e malattia strana. Solleva gli agonizzanti.


Gesù, abbi pietà di noi.


Gesù, ti hanno perforato con una lancia il costato, mentre il tuo corpo già morto era
coperto di piaghe e di sangue.
Per il tuo Cuore trafitto e per il tuo Sangue versato fino all’ultima goccia, guariscici
dalle malattie al cuore, al seno, allo stomaco, all’intestino, alla circolazione del
sangue e da emorragie. Chiudi ogni nostra ferita.


Gesù, abbi pietà di noi.

GESÙ, ti preghiamo per i malati qui presenti o presenti nelle nostre intenzioni:
familiari, parenti, amici, conoscenti.
Chiediamo la guarigione per il loro bene e per le necessità della loro famiglia.
In questo momento ti raccomandiamo in particolare… (dire mentalmente i nomi, o a
voce bassa, o a voce alta perché l’attesa di uno sia la preghiera di tutti).
Te li raccomandiamo per l’intercessione della Vergine Maria che era accanto a Te
sotto la Croce.
Desideriamo la guarigione perché cresca la nostra fede, si estenda sempre più il tuo
Regno attraverso segni e prodigi. Gesù, se è volontà del Padre che le malattie
rimangano, in questo momento le accettiamo. Sul tuo esempio vogliamo accettare la
nostra croce con amore.
Ma ti chiediamo la forza di sopportare ogni dolore e di unirlo al tuo grande dolore per
il bene nostro, delle nostre famiglie, della Chiesa, del mondo.
Grazie, Gesù, per quello che farai per noi e per i nostri infermi, perché siamo convinti
che qualsiasi cosa farai sarà sempre una grande benedizione per tutti noi.

Preghiera di benedizione dei nemici (potentissima)

Preghiera di benedizione dei nemici (potentissima)

Preghiera di benedizione dei nemici.

Benedici o Padre, nel nome di Gesù, tutti i miei nemici.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di quanto loro hanno maledetto me.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di quanto mi hanno fatto soffrire.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di quante parole malvagie, loro hanno proferito alle mie spalle.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di tutta l’invidia che hanno provato nei miei confronti, augurandomi sventura.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di tutto l’odio che hanno covato nei miei confronti, in ogni loro cuore.

Benedici ognuno di loro, settanta volte sette più di tutta la solitudine, di tutto l’abbandono e di tutta la povertà che ho subito lungo la mia vita per causa loro.

Benedici ognuno di loro, le loro famiglie e tutto ciò che a loro appartiene, settanta volte sette.

Queste benedizioni giungano Padre ora a loro, nel nome di Gesù.

Questa è la mia preghiera di benedizione dei nemici, che giunga loro settanta volte sette, ogni giorno della loro vita. 

Amen. Amen. Amen.