Preghiera per tutti i bambini colpiti dalla guerra

Preghiera per tutti i bambini colpiti dalla guerra

Preghiera per tutti i bambini colpiti dalla guerra

Padre misericordioso, a te invoco, mio Dio e mio tutto.

Vengo a chiederti di proteggere tutti i bambini che in questo momento sono vittime della guerra.

Difendili padre, poichè sono vittime innocenti delle scelte sconsiderate degli adulti.

Permetti loro di ritornare a vivere serenamente, come ogni bambino deve.

Poni fine alla guerra, ovunque sia nel mondo.

Punisci, Padre, con furiosissimo sdegno tutti quegli empi

che con la guerra si arricchiscono seminando morte e miseria nel tuo creato.

Ridona una famiglia a tutti quei piccoli che l’hanno persa.

Ridona una casa a tutti quei piccoli che non l’hanno più.

Manda i tuoi angeli a coccolarli, a rasserenarli, ad accarezzarli.

Poni fine ai loro tormenti, alle loro paure e alla loro disperazione!

Sostituisci il male con il bene, l’odio con l’amore, la guerra con la pace, la paura

con la gioia, la fame con il pane, la disperazione con la speranza.

Possa questa mia preghiera giungere velocemente a te, e possa il tuo intervento essere

immediato ed esaustivo.

Grazie Padre, per tutto ciò che farai e che gia ora stai facendo.

Grazie per il tuo intervento pronto e misericordioso.

Lode e gloria a te, benedetto tu sei, Santo, Santo, Santo è il tuo nome.

Amen. Amen. Amen.

Preghiera per la giustizia sociale

Preghiera per la giustizia sociale

Preghiera per la giustizia sociale

Mio Dio, mio tutto, a te invoco e a te questa mia preghiera è rivolta.

Gesù è venuto ad abitare in mezzo a noi, ed ha di fatto conosciuto il mondo.

Sanava gli ammalati, resuscitava i morti, consolava gli afflitti ed i poveri.

Questo mondo, Padre Santo, è pieno di ingiustizie. C’è chi ha molto e c’è chi ha poco o nulla.

Nell’infinito mistero dei tuoi progetti e dei motivi per cui permetti tutto questo, io rimango stupito.

Padre, tu lo sai, vi è differenza tra parlare di povertà ed essere poveri.

Vi è differenza tra il potersi scaldare, ed il non poterlo fare.

Vi è differenza tra il potersi sfamare ogni giorno, ed il non poterlo fare.

Vi è differenza tra il potersi curare e non poterlo fare.

Sono drammi terreni, Padre, situazioni e contesti di grande sofferenza, dove l’uomo mortale desta nelle tenebre

del mondo, solo ed in balia del male.

C’è bisogno di uguaglianza, di dignità e di amore…ma per tutti.

La giustizia sociale, è questo che ti vengo a domandare, affinchè tutti possano vivere questa vita, almeno

dispensati dei bisogni fondamentali.

Ti domando umilmente questo, poichè altrimenti, per molti questa vita non è più tale.

Sono certo che la disuguaglianza, la povertà, la sofferenza, la fame e l’abbandono, non sono le tue volontà

destinate ai tuoi figli.

Questi mali provengono da Satana, ma tu insegni che l’ultima parola è la tua…

Intervieni, Mio Signore e Padre e soccorri chi è nel bisogno, riportando equilibrio e bellezza in questo mondo.

Grazie Padre. Lode e gloria a te, benedetto tu sei, Santo, Santo, Santo è il tuo nome.

Amen.

Natale

Preghiera della notte di Natale

Preghiera della notte di Natale

Attraverso la tua nascita, Gesù, ogni battaglia è vinta.

Tu che hai vinto la somma prova, nonchè la morte, attraverso il tuo sacrificio, ci hai resi immortali.

In questa magica notte condividiamo noi tutti la lieta novella, e la gioia è in noi, oh Cristo.

Tu sei il Verbo che si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi.

Il tuo amore nel renderti manifesto, è da noi contraccambiato, Gesù.

Questa notte, che è la notte di Natale, sappiamo che ogni nostra richiesta troverà risposta, ed è per questo

che noi ti chiediamo cio che segue: (fare le proprie richieste)

Ti amiamo di un amore non terreno, e lodiamo il tuo nome con labbra e cuore.

Sappiamo grazie a te cosa ci aspetta, quel domani a noi misterioso ma in cui da sempre confidiamo.

Auguri Gesù, ben arrivato.

Alberghi da sempre nel nostro cuore e dal nostro cuore ti chiediamo di non allontanarti mai, neppure per un solo istante.

Con Maria, tua e nostra madre, e con Giuseppe, le nostre anime vegliano intorno alla tua culla.

Oggi è nato un Re. L’unico vero Re.

Tuo è regno, tua èla potenza e la gloria nei secoli.

Esaudiscici Gesù. Amen !