Preghiera per la giustizia sociale

Preghiera per la giustizia sociale

Preghiera per la giustizia sociale

Mio Dio, mio tutto, a te invoco e a te questa mia preghiera è rivolta.

Gesù è venuto ad abitare in mezzo a noi, ed ha di fatto conosciuto il mondo.

Sanava gli ammalati, resuscitava i morti, consolava gli afflitti ed i poveri.

Questo mondo, Padre Santo, è pieno di ingiustizie. C’è chi ha molto e c’è chi ha poco o nulla.

Nell’infinito mistero dei tuoi progetti e dei motivi per cui permetti tutto questo, io rimango stupito.

Padre, tu lo sai, vi è differenza tra parlare di povertà ed essere poveri.

Vi è differenza tra il potersi scaldare, ed il non poterlo fare.

Vi è differenza tra il potersi sfamare ogni giorno, ed il non poterlo fare.

Vi è differenza tra il potersi curare e non poterlo fare.

Sono drammi terreni, Padre, situazioni e contesti di grande sofferenza, dove l’uomo mortale desta nelle tenebre

del mondo, solo ed in balia del male.

C’è bisogno di uguaglianza, di dignità e di amore…ma per tutti.

La giustizia sociale, è questo che ti vengo a domandare, affinchè tutti possano vivere questa vita, almeno

dispensati dei bisogni fondamentali.

Ti domando umilmente questo, poichè altrimenti, per molti questa vita non è più tale.

Sono certo che la disuguaglianza, la povertà, la sofferenza, la fame e l’abbandono, non sono le tue volontà

destinate ai tuoi figli.

Questi mali provengono da Satana, ma tu insegni che l’ultima parola è la tua…

Intervieni, Mio Signore e Padre e soccorri chi è nel bisogno, riportando equilibrio e bellezza in questo mondo.

Grazie Padre. Lode e gloria a te, benedetto tu sei, Santo, Santo, Santo è il tuo nome.

Amen.

Preghiera di sereno abbandono

Preghiera di sereno abbandono

Preghiera di sereno abbandono

Padre Santo, onniscente ed onnipresente, immortale ed eterno, a te mi rivolgo in questo mio delicato momento.

Tu sei mio Padre, quello vero, quello non mi ha mai tradito, da te voluto.

Tu Padre, che ti sei fatto uomo e sei venuto ad abitare tra noi, ben conosci i limiti terreni, le fatiche, le sofferenze

a cui sono sottoposto, in quante vestito di un corpo mortale.

Tu conosci tutti i miei bisogni, i miei progetti, e le mie volontà.

Tu sai cosa ora ti sto per chiedere (si abbia un discorso diretto e confidenziale dettagliato con Dio), tuttavia voglio essere io personalmente a parlartene, poichè so che ti è cosa gradita.

Ti chiedo perdono con tutta la mia anima Padre, per tutti i miei peccati, quelli che commetto ogni giorno, di cui

seppur involontari a volte, mi vergogno profondamente.

Ho bisogno di amore, di pace, di gioia e di un Padre, che mi ascolti e corra urgentemente in mio soccorso.

Liberami da questa mia ansia, risolvi questo mio problema, esaudisci questa mia richiesta.

Privo del tuo amore, vago nelle tenebre. Privo di un Padre, sono un orfano.

Mostrami nuovamente la tua potenza, e la grandezza del tuo cuore. Mi congedo Padre.

Grazie. Lode e gloria a te, benedetto.

Amen. Amen. Amen.

Preghiera per i defunti

Preghiera per i defunti

Preghiera per i defunti

Dio degli spiriti e di ogni carne,
che calpestasti la morte e annientasti il diavolo
e la vita al tuo mondo donasti;
Tu stesso o Signore, dona all’anima del tuo servo …(nome)
il riposo in un luogo luminoso, in un luogo verdeggiante,
in un luogo di freschezza, donde sono lontani sofferenza, dolore e gemito.
Quale Dio buono e benigno perdona ogni colpa da lui commessa con parola,
con opera o con la mente; poiché non v’è uomo che viva e non pecchi;

giacché tu solo sei senza peccato,
e la tua giustizia è giustizia nei secoli
e la tua parola è verità. Poiché tu sei la risurrezione,
la vita e il riposo del tuo servo …(nome),
o Cristo nostro Dio, noi ti rendiamo gloria,
assieme al Padre tuo unigenito,
con il santissimo buono e vivificante tuo Spirito,
ora e sempre e nei secoli dei secoli. Riposino in pace. Amen.

Settanta volte sette

Settanta volte sette (potentissima)

Settanta volte sette (potentissima)

Settanta volte sette, perdono chi mi ha deriso, chi mi ha umiliato, chi mi ha insultato, chi mi ha tradito, chi mi ha ferito, chi mi ha scavalcato, chi mi ha fatturato, chi mi ha invidiato, chi mi ha oltraggiato, chi mi ha percosso, chi mi ha rubato, chi mi ha abbandonato, chi mi ha raggirato, chi mi ha usato, chi mi ha impoverito, chi mi ha illuso, chi mi ha escluso, chi mi ha sfruttato, chi mi ha affamato, chi non mi ha curato, chi mi ha sfrattato, chi non mi ha pagato, e qualunque cosa da chiunque io abbia subito.

Settanta volte sette, mio Dio, nel nome di Gesù Cristo, restituisci a costoro in cambio ogni sorta di grazia ed abbondanza.

Settanta volte sette, Gesù, versa su di loro il tuo sangue salvifico e perdona i loro peccati ed i loro oltraggi contro la mia persona.

Questo io ti chiedo di fare mio Gesù, settanta volte sette, ogni volta che qualcuno farà qualsiasi cosa contro di me.

Settanta volte sette, ogni giorno del loro vivere.

Amen

Spiegazione biblica:

Mt  18,21-35

In quel tempo, 21Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». 

22E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
23Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. 24Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. 

25Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. 

26Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: «Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa». 27Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito. 
28Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: «Restituisci quello che devi!». 

29Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: «Abbi pazienza con me e ti restituirò». 30Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.

31Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. 

32Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: «Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. 33Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?». 

34Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto. 35Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».

L'invocazione a Dio

L’ardente invocazione a Dio (il trionfo dell’anima )

L’ardente invocazione a Dio (il trionfo dell’anima)

Padre veramente Santo, fonte di ogni santità, ti bendico ti lodo e ti glorifico.

Ti rendo grazie per la tua gloria immensa.

Sono qui al tuo cospetto, sotto il tuo sguardo di Padre, e a te mi rivolgo con profondo rispetto ed immenso amore.

Padre, mi trovo nella tribolazione.

Permettimi di spiegarti cosa ora mi accade… (si spieghi dettagliatamente il problema e le richieste )

Comprendo mio Dio e mio tutto, che tu già conosci tutto ciò che io ho appena terminato di raccontarti, ma sono cosciente del fatto che tu ami ascoltarlo dalle mie labbra, con l’affetto sincero

e puro che un figlio ha verso il proprio padre.

Sia fatta sempre e comunque la tua volontà, Padre mio.

Ciò che mi sono permesso di chiederti, lo chiedo umilmente nel nome di Gesù Cristo

che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo.

Considera Padre, che la mia richiesta è dettata dal mio limite umano terreno, e nella comprensione

e compassione che ebbe il tuo Divin Figlio Gesù, il quale conobbe tale limite, ti chiedo per i suoi

meriti di esaudirla amorevolmente.

La mia fede è inalienabile, forgiata e pura come l’oro, e tu stesso te ne compiaci.

Il miei peccati li conosci, ma conosci anche il mio amore.

Ti chiedo di perdonare tutti i miei peccati, di cui mestamente ti chiedo perdono, e di considerare

il rispetto e l’immenso amore che ho per te.

Ringrazio Gesù per il suo sacrificio intramontabile ed eroico, e desidero abbracciarlo con tutta la gratitudine di cui è capace la mia anima, ma i cui sentimenti ed emozioni d’amore non sono comprensibili e spiegabili nel mondo mortale.

Desidero ardentemente stringere a me, la Beata e sempre Vergine Maria, unica e vera madre

che da sempre ama ed accompagna Cristo, e a cui chiedo di vegliare lungo il mio peregrinare terreno.

Nel nome di Gesù invoco su di me lo Spirito Santo Paraclito, affinchè dispensi su di me i suoi Santi doni ed unitamente a te, o Padre esaudisca la mia richiesta, rispondendo a questa mia prece.

Amen.

Successivamente dire:

3 Padre Nostro

3 Ave Maria

3Gloria al Padre

3 De Profundis

Salmo130

Salmo 130 (129): De profundis

Salmo 130 (129): De profundis

Dal profondo a te grido, o Signore;
Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti
alla voce della mia supplica.

Se consideri le colpe, Signore,
Signore, chi ti può resistere?
Ma con te è il perdono:
così avremo il tuo timore.

Io spero, Signore.
Spera l’anima mia,
attendo la sua parola.
L’anima mia è rivolta al Signore
più che le sentinelle all’aurora.

Più che le sentinelle l’aurora,
Israele attenda il Signore,
perché con il Signore è la misericordia
e grande è con lui la redenzione.
Egli redimerà Israele
da tutte le sue colpe.

De profùndis clamàvi ad te, Dòmine;
Dòmine, exàudi vocem meam.
Fiant àures tuae intendèntes
in vocem deprecatiònis meae.

Si iniquitàtes observàveris, Dòmine,
Dòmine, quis sustinèbit?
Quia apud te propitiàtio est
et propter legem tuam sustìnui te, Dòmine.

Sustìnuit ànima mea in verbo ejus,
speràvit ànima mea in Dòmino.

A custòdia matutìna usque ad noctem,
speret Ìsraël in Dòmino,
quia apud Dòminum misericòrdia,
et copiòsa apud eum redèmptio.
Et ipse rèdimet Ìsraël
ex òmnibus iniquitàtibus ejus.

Padre Pio

Padre Pio: la sua preghiera

Padre Pio: la sua preghiera

O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, chiedete e riceverete, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto». Ecco che io busso, io cerco, io chiedo la grazia

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, tutto quello che chiederete al Padre mio nel mio nome, ve lo concederà». Ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno». Ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non aver compassione degli infelici, abbi pietà di noi, poveri peccatori, e concedici la grazia che ti domandiamo per intercessione del Cuore Immacolato di Maria, tua e nostra tenera Madre.

San Giuseppe, padre putativo del Sacro Cuore di Gesù, prega per noi. Amen.

Preghiera per allontanare il male dalla propria vita

Preghiera per allontanare il male dalla propria vita

Preghiera per allontanare il male dalla propria vita

Signore Gesù, ti lodo e ti benedico perchè hai offerto Te stesso al Padre per salvare tutta l’umanità. Io ti appartengo perché tu mi hai riscattato dalla morte e mi hai unito a Te. Lode a Te perchè hai versato il tuo Sangue prezioso, il Sangue della Nuova Alleanza, il Sangue che dà la vita.

Lode e gloria a Te, Signore Gesù: Tu sei l’Agnello immolato per noi, l’Agnello di Dio che toglie il peccato dal mondo. Gloria al tuo nome, Gesù e gloria al tuo preziosissimo Sangue versato per tutta l’umanità. Lode al Tuo Sangue, al Sangue che ha vinto Satana, ha vinto il mondo, ha vinto la morte. Lode a Te preziosissimo e glorioso Sangue di Gesù Cristo.

Spirito Santo, Tu che “prendi da Gesù e dai a noi” per la nostra salvezza, immergimi nel preziosissimo Sangue di Gesù Cristo: immergi tutto il mio spirito, tutta la mia anima, tutto il mio corpo. Lode a Te Gesù perchè il tuo Sangue mi lava, mi purifica, mi perdona, mi libera. Lode a Te Gesù, perchè il Tuo Sangue mi guarisce, mi benedice, mi comunica la vita. Lode a Te Gesù perchè il Tuo Sangue prezioso penetra in tutto il mio essere e porta la tua pace, la tua salvezza, il tuo perdono, la tua stessa vita divina. Lode a Te Gesù perchè con il tuo Sangue mi riscatti, mi proteggi e mi fai vincere la mia battaglia contro le forze del male.

Nel Nome glorioso di Gesù Cristo, nella potenza del Suo preziosissimo Sangue, io recido ogni legame occulto tra me e qualsiasi persona. Nel Nome benedetto di Gesù Cristo, nella potenza del Suo preziosissimo Sangue, io recido ogni legame negativo con qualsiasi persona. Nel Nome Santo di Gesù Cristo, nella potenza del Suo preziosissimo Sangue, io mi separo da ogni specie di male di qualsiasi genere che viene contro di me.

Nel Nome Santo e glorioso di Gesù Cristo, nella potenza del Suo preziosissimo Sangue, sia distrutta ogni contaminazione occulta penetrata dentro di me per effetto di qualsiasi rito magico, fattura, sortilegio, maleficio, magia o cose del genere.

Nel Nome glorioso e benedetto di Gesù Cristo, per opera dello Spirito Santo e nella potenza del Suo preziosissimo Sangue, siano incatenati tutti gli spiriti del male che mi circondano, mi assediano, mi disturbano, mi opprimono, mi… (nomina l’azione precisa che avverti) e siano posti sotto i piedi di Cristo in modo che non possano più tornare da me, a Lode e Gloria del Padre.

Spirito Santo Ti prego nel Nome Santo di Gesù di riversare sulle mie ferite profonde, causate da qualsiasi azione occulta, il Sangue onnipotente di Gesù Cristo mio Signore e Salvatore, per la mia guarigione completa. Grazie Signore Gesù perchè il Tuo Sangue è balsamo prezioso che mi dona guarigione e forza a lode della Tua Gloria.

Signore Gesù, il tuo Sangue prezioso mi avvolga e mi circondi come scudo potente contro tutti gli assalti delle forze del male in modo che io possa vivere pienamente in ogni istante nella libertà dei Figli di Dio e possa sentire la tua pace, rimanendo saldamente unito a Te, a lode e gloria del Tuo Santo Nome. Amen.

Sostieni questo sito, non te ne pentirai

Sostieni questo sito, non te ne pentirai.

Questo sito è nato con l’unico fine di aiutare attraverso la preghiera, chi ne ha bisogno

Parallelamente però, seppur silenziosamente, aiuto chi ha bisogno, senza darmi dei limiti specifici.

Se incontro qualcuno in difficoltà, gli faccio la spesa o gli pago le medicine.

Farlo con le mie risorse è la mia missione, ma obiettivamente, con un pò del vostro aiuto potrei fare

molto di più.

Se vuoi contribuire : https://paypal.me/IvanVenerucci

Dio vi benedica.

Preghiera per chiedere una grazia

Preghiera per una grazia

Preghiera per una grazia

O Signore buono e misericordioso;
sono qui a recitare questa preghiera
per chiederti una grazia
(recitare a bassa voce la grazia che si desidera ricevere)
Tu che tutto puoi,
ti chiedo di non scordarti di me
umile peccatore e di concedermi
la grazia tanto attesa e desiderata.
Tu che a causa dei nostri peccati,
hai portato per primo, il peso
della croce con tanto sacrificio;
illumina il mio percorso e rendimi forte
nell’affrontare tutte le croci a me assegnate.
Dammi il coraggio per accettare la tua
volontà ; ho bisogno del tuo sostegno e
di sentire vicino il tuo amore.
Ti ringrazio per tutto quello sin ora
mi hai concesso e per tutto quello che
inaspettatamente mi darai.
Ti imploro e mi inginocchio dinanzi
a te, sperando in un tuo segno, in una
tua risposta;  fà in modo che la mia
richiesta venga esaudita, Amen.
(Un Ave Maria.)

Se puoi e se vuoi, puoi aiutarmi ad aiutare anche solo con un caffè: http://paypal.me/IvanVenerucci